Ancora tu? Non dovevamo vederci più? Battisti aveva in testa il dragone quando se ne uscito con la sua canzone di successo? Il dragone é scientificamente perdente? E perché Nakamura ci ha vinto con l’over 2700 di nero a Gibilterra? Lucho57 vs Faraoni Enrico e 17..gh5!? Novità Teorica con delirio

Ma il dragone non va a casa scientificamente? Il bianco non vinceva sempre in tutte le varianti? Hanno trovato qualcosa di nero per rivitalizzare qualche linea? Nakamura gioca il dragone nei tornei di alto livello e vince, perché lo fa? Calma, calma qui si dettano le mode e solo perché c’è una vittoria tutti si mettono a giocare il dragone! Ebbene si, nella partita di preallenamento per la serie A2 faraoni Enrico alias Nando Anando propone la sua bestia immonda a un impavido bianco (Lucho57, tempi veloci, chess24, 2 febbraio 2018)

1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 Ancora tu? Non dovevamo vcederci più? E’ molto raro che venga accettata la sfida sulle linee principali perché di solito vince non sempre il giocatore più bravo ma solo quello meglio preparato su quella linea. Per questa ragione dopo la seconda mossa del nero il bianco ha numerose alternative minori valide da sperimentare 6. Be3 Bg7 7. f3 O-O 8. Qd2 Nc6 9. Bc4 Bd7 10. O-O-O Rc8 11. Bb3 Ne5 12. h4 h5 13. Bg5 Rc5 14. g4 hxg4 15. f4 Nc4 16. Qe2 b5 17. h5!?

la variante principale é 17 f5! Da5 e si apre un mondo

17..gxh5!? il nero fa la sua novità teorica!

(17… Nxh5 e 17 ..Tg5!? 18 fg5 Ch5 con posizioni nebulose contemplate dalla moderna teoria delle aperture)

18. Bxf6 Bxf6

(18… exf6 19. Ndxb5 Nxb2 20. Kxb2 Qa5 21. Rd5 Bxb5 22. Rxc5 Qxc3+ 23. Kxc3 Bxe2 posizione giocabile per entrambi)

19. Nf5

(19. f5! Kg7! non facile da vedere come piano difensivo 20. Rxh5 Rg8 21. Qxg4+ Kf8 22. Qh3 Qb6 23. Rh7 Ke8 24. Qh5 Rf8 25. Qe2 Nxb2 26. Kxb2 Rxc3 27. Kxc3 Qc5+ 28. Kd2 Qxd4+ 29. Qd3 Qf2+ 30. Kc1 Qf4+ 31. Kb1 Qe5 32. Kc1 e il bianco deve subire il perpetuo sulle case nere altrimenti l’alfiere in g7 che ce lo metto a fare?)

19… Bxf5 20. Rxh5 Bxc3!?

(20… Bd7! 21. f5 Ne5 22. Rdh1 Rxc3 23. bxc3 e6 24. Qh2 Bg5+ 25. Kb1 Kg7 26. fxe6 Bxe6 27. Bxe6 fxe6 28. Rh7+ Kf6 29. Qh5 Nf3 30. Qxg4 Ke5 31. Qg3+ Rf4 32. Rd1 Kxe4!! e il nero gioca per vincere un giocatore normale difficilmente vedrebbe queste mosse di re al centro della scacchiera in pieno medio gioco)

21. bxc3 Qa5 22. Bxc4

(22. Qh2?? Qa3+ 0-1)

22… Qa3+ 23. Kd2 Rxc4 24. Qxg4+! gulp

24..Bg6 25. Rh3 Rxe4 26. Qh4 f5 27. Rg1 Kf7 28. Rxg6 Ke8 29. Qh5 Kd7 30. Rg8!! porca puzzola  30..Re1!! arigulp

(30… Rxg8? 31. Qxf5+ Kc7 32. Qxe4)

31. Kxe1 Qc1+ 32. Qd1 Qxd1+ 33. Kxd1 Rxg8

e il finale del bianco a gioco corretto é senza speranze. Che dire? Questa novità teorica del nero si può giocare? In questa partita ci sono mosse tattiche allucinanti di ogni tipo e per tutti i gusti anche nascoste nelle analisi, solo nel dragone sono possibili motivi tattici esasperati di complicata bellezza, per ora ha ragione NAKAMURA, il dragone, ANCORA TU, concludiamo con il testo della canzone immortale di Battisti:

 

Ancora Tu non mi sorprende lo sai
Ancora Tu ma non dovevamo vederci più
E come stai, Domanda inutile
Stai come me e ci scappa da ridere
Amore mio hai già mangiato o no
Ho fame anch’io e non soltanto di te
Che bella sei sembri più giovane
O forse sei solo più simpatica
Oh lo so cosa tu vuoi sapere…
Nessuna no ho solo ripreso a fumare…

Sei Ancora Tu purtroppo l’unica
Ancora Tu l’incorregibile
Ma lasciarti non è possibile
No lasciarti non è possibile
Lasciarti non è possibile
No lasciarti non è possibile
Sei Ancora Tu purtroppo l’unica
Sei Ancora Tu l’incorregibile
Ma lasciarti non è possibile
No lasciarti non è possibile

Lasciarti non è possibile

No lasciarti non è possibile

Disperazione gioia mia
Sarò Ancora Tuo sperando che non sia follia
ma sia quel che sia
abbracciami amore mio
abbracciami amor mio
Ché adesso lo voglio anch’io
Ancora Tu, non mi sorprende lo sai
Ancora Tu, ma non dovevamo vederci più
E come stai? Domanda inutile
Stai come me e ci scappa da ridere
Amore mio hai già mangiato o no
Ho fame anch’io e non soltanto di te
Che bella sei sembri più giovane
o forse sei solo più simpatica

 

Annunci

23 Cc6! di Ljubojevic ed é subito punto: quando le parole del poeta si elevano insieme a Java ed Eclipse!

Nell’indimenticabile torneo di Bugojno ’86 indirizzo http://www.chessgames.com/perl/chesscollection?cid=1012088 c’è un dato analizzando la classifica finale che non può essere trascurato, il vincitore si ritrova un bello zero subito da un certo Sokolov. Ma guardando bene che ci fa un giocatore come Ljuboievic in terza posizione? Il fatto é che in quel torneo macinava idee e immaginazione, ad esempio contro Timman ecco cosa riesce a fare http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1092162 da qui la pseudo domanda del titolo: il nero gioca 22..Tg8 pensando di venirne fuori o aveva previsto che cosa sarebbe accaduto alla mossa successiva? Se é un superprofessionista il neofita dira tra se che l’avrà vista per forza questa risorsa ma non puoi ottenere sangue da una pietra, più di tanto quando finisce in posizione inferiore non puoi fare. Quindi 23 Cc6 e il nero finisce in guai grossi. Ma non tergiversiamo e con social media marketing Umbria entriamo nel vivo della programmazione Java grazie al fatto che il lavoro precedente sulla configurazione dell’ IDE ha prodotto buon esito come si evince all’ indirizzo: https://umbriawaydesign.wordpress.com/2018/01/19/cosa-succede-quando-un-giocatore-viene-mortificato-e-di-cognome-fa-mortimer-chiedilo-al-gm-eclipse/; in questa scorribanda formativa o autoformativa vediamo le caratteristiche dell’ IDE, osservando in dettaglio alcune funzionalità. La struttura é quella che si vede barra del titolo, barra dei menù, barra degli strumento, a sx abbiamo la gestione folder progetto al centro troviamo lo spazio per la stesura del codice a dx mi ritrovo la sezione outline e tasklisk che si possono spostare o chiudere con soluzioni flessibili grazie al trascinamento per rendere comoda la struttura personalizzata. In genere la visualizzazione cambia con le diverse modalità del progetto, in gergo vengono chiamate PROSPECTIVE con opzioni di visualizzazione verticale oppure orizzontale. Quello che a noi preme sapere che queste interfaccia visuali consentono sempre una altissima possibilità di personalizzazione e che ci sono sempre diverse soluzioni a un tipo di problema. Esiste anche una modalità di visualizzazione chiamata NAVIGATOR come finestra messa a fianco ad EXPLORER ma molte cose non sono strettamente necessarie. Posso anche impostare la visualizzazione gerarchica sui packages ma spesso queste varianti dipendono dalla soggettività del programmatore. Nella parte inferiore ho una finestra di debug dove cliccando due volte ho anche il dettaglio avanzato che punta al file incriminato. Eclipse di per se é un labirinto stile posizione analizzata sopra, piena di mosse e di contromosse! Il tutto é facile e intuitivo ma le voci di menù sono molteplici e un minimo di smanettamento é auspicabile prima di prendere possesso dello strumento. Posso anche scegliere le modalità di debug dalla barra degli strumenti per esempio, che mi presenta un menù a discesa per le mie esigenze su quale file intervenire. L’editor di codice della finestra principale é davvero potente! E’ ricca di aiuti e suggerimenti per guidare il web developer javista (se ci é consentito dall’ accademia della crusca) per individuare al più presto quello che non funziona e che manca per far funzionare l’accrocchio! Tornando alla questione posta da social media marketing Umbria  all’ inizio, cosa accade quando un agonista non vede una mossa in analisi, ossia quando l’avversario tira fuori dal cilindro dei colpi tattici come quello di Karpov alla mossa 49 all’ indirizzo http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1068476, certamente queste bordate destabilizzano e oltre a rafforzare la sicurezza del potenziale vincitore come in tutti gli sport, servono a gettare nel panico la mente del secondo giocatore che perderà il bandolo della matassa incapace di trovare delle mosse forti che potrebbero risollevare gli esiti della lotta.

Micheli 2296 – Faraoni Enrico 2067 Marostica-Acqui 08/05/2017

Gli scacchi sono utili perché rispetto alla programmazione hanno molti parallelismi del tipo che quando produci il software definisci il problema, scomponi il problema, hai una serie di input e di output con in mezzo della logica procedurale che nel settore algoritmi ti fa scrivere dello pseudocodice (portare il problema nel mondo reale con una sintassi che dipende dal tipo di linguaggio) per poi vedere tutto il tuo lavoro finalizzato in codice finale che viene macinato dal computer come linguaggio macchina e convertito in istruzioni dettagliate e precise. In teoria il problema della mamma che ha 10 caramelle e cinque bambini con cui dividerle dovrebbe avere una ferrea logica procedurale con la sua assegnazione di variabili e la soluzione (quante caramelle deglutisce ciascun bambino?) dovrebbe essere freddamente meccanica da un punto di vista matematico. Ma nelle partite a scacchi la componente psicologica esiste e fa grossi danni, vedere la partita seguente per esempio dove il nero incurante del fatto di avere una caterba di punti elo in meno mette alle corde un più quotato avversario per poi crollare in poche mosse quando andava assestato un montante finale! Negli scacchi uno più uno non fa sempre due come risultato. La seguente partita giocata al Master vs Marostica l’8 maggio del 2015 dimostra quanti danni possa fare la subitanza psicologica nei momenti in cui il giocatore più “scarso” subisce psicologicamente in linea ipotetica quello più forte di elo. In questa partita il Bianco agonista di esperienza va in posizione inferiore fino a sfiorare il tracollo e il colpo decisivo ma il nero a un certo punto inizia a vedere i fantasmi e perde coesione con analisi e scacchiera, perdendo in poche! L’insicurezza coadiuvata da ansia e analisi sconcertanti, costruisce sempre una bel risultato sul tabellone, una bella pigna! L’importante é rimanere sereni anche se stai per prendere 4 goal direbbe Buffon sdrammatizzando.

Micheli 2296 – Faraoni Enrico 2067 Marostica-Acqui 08/05/2017

1 e4 e6 nei momenti importanti la FRANCESE c’è sempre ah ah (visto il risultato) 2 d4 d5 3 e5 c5 4 c3 Cc6 5 Cf3 Ad7 6 a3 f6 7 b4 cd4 8 cd4 Cge7 9 Ad3 Cg6 10 ef6 gf6 11 h4 Ad6 12 g3 Dc7 13 h5 Cge7

gioco pari 14 b5?! orribile dal punto di vista posizionale il pedone tra l’altro diventa anche una debolezza, interessante 14 00 a cui seguirebbe arrocco lungo del nero che sta okkey!

14..Ca5 15 Ta2 Cc4 leggero vantaggio del nero secondo i motori

16 Ah6 (16 Tc2!?) Rf7 (16..e5!? 16..000) 17 g4?! il momento critico, secondo i motori arrocco é la mossa giusta. Il Bianco ha impostato una partita creativa ma totalmente squilibrata in quanto spingendo affrettatamente i pedoni di ambo i lato si é costruito una serie di debolezze non solo di pedoni (a3,b5) nello schieramento, dal punto di vista pratico c’è da aggiungere che g4 anche se antiposizionale é ricca di veleno

17..Tag8 18 g5 Cf5?! (18..Af4 chiaro vantaggio) 19 Af5 ef5 20 gf6 Te8+ (20..Da5+ chiaro vantaggio nero) 21 Rf1 (21 Te2!?) 21..Ab5 22 Rg2 Rf6

23 Ag5+ Rf7 chiaro vantaggio del nero c’è da rimanere stereofatti (neanche tanto) nel constatare come possa il black perderla in poche 24 Cc3 Ce3! (24..Dd7!?) 25 Ae3 Dc3 26 Cg5+ Rf8? il nero accusa un primo momento di disorientamento e dimostra poca precisione di calcolo

26..Rf6 27 Ad2 Dd4 (27..Dd3 28 Th3 De2 -+) 28 Ch7 Rf7 29 Cg5 Rg8 chiaro vantaggio del nero 27 Df3! sembra buona anche 27 Tc2 Dd3 28 Td2 Da3 29 Db1 Te3 30 Df5 Re7 31 Thd1

27..Ad3?? eccola qui l’immancabile gemma! 27..Dc8 28 Af4 Ae7 il nero é ancora ok

28 Tc1 vantaggio decisivo del bianco, naturalmente non 28 Dd5? per Dc6

28..Db3? i motori suggeriscono migliore 28..Da5 29 Ad2 Db5 ma il bianco ha posizione vinta con 30 Tb2! idea 30..Db2 31 Dd5 e attacco vincente

29 Af4?

anche il bianco canna 29 Tb2! Te3 (29..Db2 30 Dd5 attacco vincente) 30 Tb3 Tf3 31 Tc8 idea Tb7 +-

29..Ae7 30 Tb2 Ag5?? la perla che fa traboccare il vaso

30..Da3 (30..Db2 31 Dd3 attacco vincente) 31 Ce6+ Rf7 32 Tb7 Ae4 33 Cg5 Rg7 34 Ae5 Rf8 35 Ce4 Df3 36 Rf3 fe4+ 37 Re2 Tg8 38 Ta7 e il nero é nei guai in vista della minaccia Tcc7

31 Tb3 +-

31..Ae4 32 Ag5 (32 De4+-) 32..Tg8 33 Rf1 Tg5 34 Df4 Th5 35 Dd6

1-0

Quel cavallo che non si poteva mangiare…quando i sacrifici perdenti diventano vincenti con il metodo Ossimoro-Carpax: PS (2064) – Faraoni Enrico (2063), raggruppamento A1, 24 marzo 2017

1 e4
Avevo dato un occhiata alle aperture e allo stile di gioco del mio avversario e avevo vagamente deciso di giocare prima della partita un sistema tipo 1 e4 c6 2 d4 d5 3 e5 Af5 4 Cf3 che senza rischi che prevede di arroccare velocemente dopo Ae2 per iniziare operazioni attive veloci visto che il problema del nero é sviluppare il lato di re

1 c6 2 d4 d5 3 e5 c5!
il punto esclamativo si giustifica dal punto di vista psicologico, il bianco va a giocarsi qualcosa che non si aspettava

4 c4!?
coerente con il bisogno di creare posizioni un pò fuori dalla norma cerco di forgiare da subito pò di squilibri dinamici anche in funzione del tempo

4..e6
il nero ci pensa un pò, segno comunque che anche la quarta mossa del bianco come sottovariante rispetto alle linee principali giunge un pò a sorpresa

5 cd5 ed5 6 Cf3 Cc6 7 Ab5 a6 8 Ac6 bc6 9 00 cd4!?
Una novità teorica, chessbase riporta 9..c4/Ag4/Ch6. Il nero in questa linea non sembra avere problemi, ha la coppia degli alfieri e un centro forte, ma il bianco ha un piccolo vantaggio di sviluppo.

10 Cd4 c5
ora la cosa normale da fare era Ce2 idea Cf4 e punto debole d5 con gioco equilibrato oppure Cb3 ma…

11 e6??

Cose dell’ altro mondo soprattutto in un incontro a squadre dove si dovrebbe giocare in maniera responsabile! E’ paradossale che sul tema gioco con i pezzi o contro l’avversario, questa mossa perdente di per sè assicura da subito una vittoria psicologica totale, il nero inizia a vedere i fantasmi sulla linea 11..cd4 12 Da4 Re7 con posizione totale vinta

11..fe6??
dopo questa mossa dove il nero continua comunque ad avere un minuscolo vantaggio ma ero ormai convinto di avere chance concrete di fare il punto

12 Dh5+ g6 13 De5 Df6
la linea 13..cd4 14 Dh8 Rf7! una mossa tematica nel controgambetto greco che in alcuni varianti lascia la regina bianca a rischio 15 Dh7 Ag7 16 Te1 dà chiaro vantaggio al bianco

14 Dc7


unica giocata perfettamente consapevole che dopo 14..Dd4 15 Dc6 Rf7 16 Da8 il nero é in salute ma il bianco ottiene il suo scopo quello di avere creato una situazione caotica dove il mio avversario non si sarebbe sentito a suo agio

14..Ad7 15 Cf3
15 Db7 é interessante

15..Tc8!?
Anche 15..Dd8 secondo i motori lascia il nero leggermente preferibile

16 Db7 Ce7
(16..De7!? Rybka)

17 Ag5 Dg7?!
il nero inizia a barcollare, più attiva Df5 che non toglie la casa g7 per lo sviluppo

18 Cc3
Il bianco é in vantaggio e la tavola é apparecchiata, ci sono solo le torri da attivare con il re nero al centro e temi tattici su d5 che iniziano lentamente a concretizzarsi

18..h6?
dopo questa mossa sembra finita ma il nero aveva anche gravi problemi di tempo perché dopo il finto sacrificio di cavallo aveva speso più di mezz’ ora per calcolare nella nebbia chissà quali varianti, sembra ancora tenere 18..d4 19 Ce4 Cd5 20 Tfe1 ma adesso l’ago della bilancia pende impercettibilmente dalla parte del bianco

19 Af4 Th7
il nero continua a perdere colpi in posizione già compromessa sembra di tenere di più la linea 19..Ac6 20 Da6 Df7 21 Ae5 Ag7 anche se va incontro a 22 Cb5!

20 Tfe1
Continuando ad attivare i pezzi contro il re in balia della tormenta

20..g5
disperazione ma il nero qui é un pugile alle corde

21 Ce5
oppure anche 21 Ag3 d4 22 Ce5 con chiaro vantaggio

21..Td8
interessante la linea 21..Ac6 22 Cc6 Tc6 23 Cd5!! gf4 24 Tad1 f3 25 g3 e il nero continua ad essere pericolosamente esposto

22 Ag3
adesso il bianco gioca senza rischi perché il nero non ha modo di liberarsi ma sembra più incisiva la spettacolare 22 Da6! gf4 23 Cb5 che alimenta un attacco feroce

22..Ac8
se il nero gioca d4 il bianco può valutare anche di dare un pezzo con 23 Da6 dc3 24 Tad1 e forte attacco se 24..Cd5 25 Td5! e se 24..c2 25 Td7!

23 Db8!?
c’erano delle alternative interessanti ma anche questa mossa é giocabile

23..Ad7?
Ultimo errore per sperare di arrampicarsi sugli specchi il nero doveva giocare 23..Cf5 24 Cc6 Db7 25 Te6+ Ae6 26 Dd8+ Rf7 27 Ce5 Rg8 e il bianco deve ancora sudarsela anche se ormai il nero sta perdendo per il tempo

24 Db6 Cc8
su qualcosa tipo 24..Ac8 anche una mossa come 25 Ca4 manda in tilt il sistema perché il nero é in una sorta di zugzwang

25 Da6

Viene ristabilità la parità materiale dopo la demenziale spinta alla undicesima mossa e grazie alla piovra in e5 il nero deve solo aspettare il colpo di grazia

25..Ad6
anche Cd6 permette il sacrificio in d5

26 Cd5! Ae5
altrimenti sulla presa seguirebbe Cc4

27 Ae5 Df7
per i motori Dg6 é preferibile

28 Cf6+ Rf8 29 Tad1

l’ultimo pensiero del bianco che vuole fare Td7 é quello di andare a mangiare in h7, il nero si lascia perdere per il tempo. L’undicesima mossa del bianco é da clinica psichiatrica MA ha funzionato perché l’avversario non é un giocatore che si trova a suo agio nelle posizioni tattiche e gli scacchi non sono solo tecnica ma anche psicologia, certamente se Karpov sacrifica tu prendi pezzo e perdi forzatamente in tutte le varianti se Faraoni sacrifica tu prendi pezzo e vinci facile sempre ah ah tutto é bene quel che finisce bene. Da notare che anche questa ciambella con il buco a metà ha permesso poi una liberazione catartica di fiducia con buone idee liberate nelle partite successive,  potevo rimanere offeso 🙂