seo UmbriaKarpov era in gran forma a Torino nel 1982 e arrivò primo sbaragliando la concorrenza. Qui lo vediamo in azione vs Ljuboievic dove il nero viene devastato e le sue postazioni ridotte a cumuli di macerie, partita http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1068331. Poi cerchiamo di dare una risposta alla domanda si può dare la regina in cambio di una sola torre? Bisognerebbe chiederlo a Ligternik che giocò contro Nunn a Marbella nel 1982 dove a un certo punto il nero nel corso di una benoni si ritrova un Ce5 inchiodato sulla donna in e8, il materiale é tutto pari ma adesso il nero dovrebbe abbandonare perché la perdita di materiale é inevitabile ma…il nero sacrifica la regina per una sola torre e tutto ciò era stato previsto, il bianco prende il gentile dono e poi incredibilmente la perde questa game, anche se i dubbi sulla correttezza del sacrificio rimangono anche per seo Umbria! Certo che fa una certa impressione a vedere un 20 ..b5 che lascia il nero con una pressione posizionale mica da ridere in vista di un Alfiere f5 che viene dal cuore e che il bianco é costretto ad evitare dando un altro pedone con g4. Ci vuole una certa sensibilità per percepire il ritmo e il respiro di una posizione e Nunn con lo schema Ad4, Cf2 l’ha studiata proprio bene sta mossa di cavallo che regala il cavallo di Troia al nemico, che presto si accorge tra le sue mura che ha ben poco da festeggiare, fa notare seo Umbria. Da notare che cadrà anche b2 per cui a quel punto il nero ha la donna in meno ma qualcosa in cambio che equivale convenzionalmente otto come intero, per compensare i dieci in meno! Complimenti a Nunn e al suo genio creativo cercare appunto la Ligterink – Nunn Marbella 1982 per assistere a questa psettacolare carambola di fuochi di artificio. E torniamo a bomba! Dopo aver visto che la connessione fisica del database mysql si ottiene con la funzione mysql_connect(parametri server, user e pwd) e dopo aver visto che la selezione al DB la posso fare tramite la funzione mysql_select_db(“name”); non mi resta che interrogare i dati con SQL dove abbiamo una funzione che é mysql_query(query, [connect_id]) dove query é la stringa che contiene la stringa dei comandi che vogliamo eseguire e come per la funzione mysql_select_db anche qui ci troviamo a che fare con una coppia di valori VERo o FALSO per indicare rispettivamente la riuscita operazione e quindi il successo o l’insuccesso. Analizziamo il seguente codice:

$sql = CREATE TABLE joke (
id INT NOT NULL AUTO_INCREMENT PRIMARY KEY,
joketext TEXT,
jokedate DATE NOT NULL
);
if (@mysql_query($sql)) {
echo ‘<p>joke table successfully created!</p>;
} else {
exit(‘<p>Error creating joke table: ‘ .
mysql_error() . ‘</p>’);
}

Usiamo di nuovo il trucco @ per evitare ogni messaggio di errore prodotto da mysql_query e lo sostituiamo con un messaggio di errore più amichevole. La funzione mysql_error qui ha avuto come responso una stringa di testo che descrive l’ultimo messaggio di errore che é stato inviato dal server MySQL. Per le query DELETE, INSERT e UPDATE (che sono utilizzate per modificare i dati immagazzinati) MySQL conserva una traccia del numero dlele righe di tabelle (record) che sono state interessate dalla query. Modifichiamo la data di tutte le barzellette che contengono la parola “chicken”:

$sql = “UPDATE joke SET jokedate=’1994-04-01′ WHERE joketext LIKE ‘%chicken%’;

Quando eseguiamo questa query, possiamo usare la funzione mysql:affected_rows per vedere il numero di righe che sono interessate da questo aggiornamento:

if (@mysql_query($sql)) {
echo ‘<p>Update affected ‘ .mysql_affected_rows() .
‘ rows.</p>’;
} else {
exit (‘<p>Error performing update: ‘ . mysql_error() .
‘</p>’);
}

Le query con SELECT devono essere trattate in modo leggermente differente, perché possono interessare una grande quantità di dati e PHP deve fornire dei modi per gestire queste informazioni. Il problema che si pone seo Umbria é come gestire i set di risultati del comando SELECT per l’appunto. Per la maggior parte delle query di SQL, la funzione mysql_query ha come risultato o TRUE sinonimo di successo o FALSE che significa insucceso. Per le query SELECT questo non é sufficiente in quanto noi utilizziamo questo comando per visualizzare i dati immagazzinati nel database. PHP oltre ad indicare se la query ha avuto successo o meno, deve anche ricevere i risultati della query. QUindi quando processa la query SELECT, mysql_query ha come risultato un numero che identifica una serie di risultati e che contiene l’elenco delle righe (RECORD) che si sono avute come risultato della query. Il risultato FALSE viene dato se la query fallisce per qualche ragione.

$result = @mysql_query (‘SELECT JokeText FROM Jokes’);
if (!$result) {
exit(‘<p>Error performing query: ‘ .mysql_error() .
‘</p>’);
}

Dopo essersi assicurato che non é stato incontrato nessun errore nel processare la query, il codice posizionerà un numero all’ interno della variabile $result. Questo numero corrisponde al SET DEI RISULTATI che contiene il testo di tutte le barzellette nella tabella degli scherzi. Non essendoci nessun limite pratico al numero di scherzi nel database, il risultato può essere considerevolmente grande. Il ciclo while é una struttura di controllo che gestisce grandi quantità di dati. Quello che segue é un possibile abbozzo di codice che processerà le righe di un set di risultati uno alla volta:

while ($row = mysql_fetch_array($result)) {
// process the row
}

La condizione per il ciclo while probabilmente non assomiglia alla condizionea cui siete abituati quindi lasciateci spiegare come funziona. Considerate la condizione come una dichiarazione separata:

$row = mysql_fetch_array($result);

La funzione mysql_fetch_array accetta il numero del set di risultati come un parametro (immagazzinato nella variabile $result in questo caso) e mostyra come risultato la riga successiva nel set di risultati come in un array. Quando non ci sono più righe nel set di risultati, mysql_fetch_array dà come risultato FALSE. La dichiarazione assegna un valore alla variabile $row ma, allo stesso tempo, l’intera dichiarazione prende lo stesso valore. Questo é ciò che vi permette di usare la dichiarazione come una condizione nel ciclo while. Poiché un ciclo while continuerà a lavorare finché la sua condizione viene valutata FALSA, questo ciclo avverrà tante volte quante sono le righe nella serie di risultati. Se $row é una riga del nostro set di risultati, allora $row[‘joketext’] é il valore della colonna joketext di quella riga. Ed ecco come dovrebbe apparire il nostro ciclo while se volessimo stampare il testo di tutte le barzellette nel nostro database:

while ($row = mysql_fetch_array($result)) {
echo ‘<p>’ . $row[‘joketext’] . ‘</p>’;
}

E ora che seo Umbria ha reso meno ermetico il codice facciamo un bel riassunto della pagina in modo da visualizzare nel mio browser tutto il mio repertorio di artista recitatore di barzellette all’ interno del TAG BODY:

<?php

// Connect to the database server
$dbcnx = @mysql_connect(‘localhost’, ‘root’, ‘mypasswd’);
if (!$dbcnx) {
exit(‘<p>Unable to connect to the ‘ .
‘database server at this time.</p>’);
}

// Select the jokes database
if (!@mysql_select_db(‘ijdb’)) {
exit(‘<p>Unable to locate the joke ‘ .
‘database at this time.</p>’);
}

?>
<p>Here are all the jokes in our database:</p>
<blockquote>
<?php

// Request the text of all the jokes
$result = @mysql_query(‘SELECT joketext FROM joke’);
if (!$result) {
exit(‘<p>Error performing query: ‘ . mysql_error() . ‘</p>’);
}

// Display the text of each joke in a paragraph
while ($row = mysql_fetch_array($result)) {
echo ‘<p>’ . $row[‘joketext’] . ‘</p>’;
}

?>
</blockquote>

Adesso che ci siamo connessi, che ci siamo dialogati con il DB, che dal DB siamo in grado di estrapolare i dati, cerchiamo di vincere la seguente sfida con seo UMBRIA: come faccio a inserire i dati? Intanto il visitatore ha bisogno di un FORM per inserire i dati e quindi da esperti sviluppatori quali siamo non dovrebbe essere un problema estrapolare il seguente codice:

 

<form action=”<?php echo $_SERVER[‘PHP_SELF’]; ?>” method=”post”>
<label>Type your joke here:<br />
<textarea name=”joketext” rows=”10″ cols=”40″>
</textarea></label><br />
<input type=”submit” value=”SUBMIT” />
</form>

Come abbiamo già visto una volta inviato questo FORM caricherà la stessa pagina (poiché abbiamo la variabile $_SERVER[‘PHP_SELF’] per l’attributo di azione del form) con una differenza: una variabile sarà compresa nella richiesta. La variabile joketext conterrà il testo della barzelletta come é stato digitato nell’ area di testo e apparirà negli array $_POST e $_REQUEST creati da PHP. Per inserire la barzelletta inviata al DB usiamo la funzione mysql_query per eseguire una query INSERT, utilizzando il valore immagazzinato in $_POST[‘joketext’] per completare la colonna joketext nella query:

// If a joke has been submitted,
// add it to the database.
if (isset($_POST[‘joketext’])) {
$joketext = $_POST[‘joketext’];
$sql = “INSERT INTO joke SET
joketext=’$joketext’,
jokedate=CURDATE()”;
if (@mysql_query($sql)) {
echo ‘<p>Your joke has been added.</p>’;
} else {
echo ‘<p>Error adding submitted joke: ‘ .
mysql_error() . ‘</p>’;
}
}

Il nuovo trucco in questo esempio é mostrato in CURDATE() che viene usata qui per assegnare la data corrente come valore della colonna joketext. MySQL effettivamente ha dozzine di queste funzioni che sono possibili da reperire in rete. Abbiamo il codice che ci permetterà di digitare una barzelletta e aggiungerla al nostro database. Tutto quello che rimane da fare é inserirla nella nostra pagina esistente in modo efficace. Poiché la maggior parte degli utenti vorrà visualizzare le barzellette, non vogliamo rovinare la nostra pagina con grandi caratteri a meno che l’utente non esprima interesse nell’ aggiungere nuove barzellette. Per quest aragione la nostra APPLICAZIONE WEB é ben progettata per IMPLEMENTARE pagine MULTIUSO. Ecco il codice completo da inserire nel body:

<?php if (isset($_GET[‘addjoke’])): // If the user wants to add a joke
?>

<form action=”<?php echo $_SERVER[‘PHP_SELF’]; ?>” method=”post”>
<label>Type your joke here:<br />
<textarea name=”joketext” rows=”10″ cols=”40″>
</textarea></label><br />
<input type=”submit” value=”SUBMIT” />
</form>

<?php else: // Default page display

// Connect to the database server
$dbcnx = @mysql_connect(‘localhost’, ‘root’, ‘mypasswd’);
if (!$dbcnx) {
exit(‘<p>Unable to connect to the ‘ .
‘database server at this time.</p>’);
}

// Select the jokes database
if (!@mysql_select_db(‘ijdb’)) {
exit(‘<p>Unable to locate the joke ‘ .
‘database at this time.</p>’);
}

// If a joke has been submitted,
// add it to the database.
if (isset($_POST[‘joketext’])) {
$joketext = $_POST[‘joketext’];
$sql = “INSERT INTO joke SET
joketext=’$joketext’,
jokedate=CURDATE()”;
if (@mysql_query($sql)) {
echo ‘<p>Your joke has been added.</p>’;
} else {
echo ‘<p>Error adding submitted joke: ‘ .
mysql_error() . ‘</p>’;
}
}

echo ‘<p>Here are all the jokes in our database:</p>’;

// Request the text of all the jokes
$result = @mysql_query(‘SELECT joketext FROM joke’);
if (!$result) {
exit(‘<p>Error performing query: ‘ .
mysql_error() . ‘</p>’);
}

// Display the text of each joke in a paragraph
while ($row = mysql_fetch_array($result)) {
echo ‘<p>’ . $row[‘joketext’] . ‘</p>’;
}

// When clicked, this link will load this page
// with the joke submission form displayed.
echo ‘<p><a href=”‘ . $_SERVER[‘PHP_SELF’] .
‘?addjoke=1″>Add a Joke!</a></p>’;

endif;
?>

Sostanzialmente con un singolo file che contiene un pò di codice PHP siamo in grado di vedere le barzellette esistenti e aggiungerne di nuove. Ma adesso ci attende una sfida entusiasmante che riprenderemo in uno dei prossimi post di Umbriaway Consulting!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...